Prima regola per una buona salute: variare gli alimenti che consumiamo, e proprio oggi che parliamo di cereali vi ricordo quanto è importante variare le qualità e soprattutto scegliere quelli più digeribili.

Uno dei migliori cereali sotto questo punto di vista è sicuramente l’avena! Presenta un buon quantitativo proteico, che può variare dal 14-18%, proteine che sono più complete e di miglior qualità rispetto a quelle degli altri cereali in quanto contengono più lisina, un aminoacido che solitamente è carente nei cereali.

Di conseguenza, l’avena rispetto ad altri cereali come il frumento, ha meno carboidrati e contiene pochissimo glutine. Dato che solitamente nell’industria alimentare non viene raffinata, l’avena (anche quella commercializzata) risulta essere integrale e quindi presenta un indice glicemico piuttosto basso.

E’ inoltre ricca di vitamine del gruppo B (utili per il metabolismo energetico), E (contenuta nel germe) e minerali quali manganese, ferro, zinco e magnesio. Non dimentichiamo il suo buon contenuto in polifenoli e antiossidanti.

La particolarità più celebrata dell’avena è però la sua ricchezza in betaglucani, cioè una fibra solubile che aiuta moltissimo il funzionamento intestinale ed ha effetto ipocolesterolemizzante (abbassa i livelli di colesterolo)

Che sia sotto forma di fiocchi oppure di latte è un alimento super versatile che possiamo utilizzare per preparare ricette sia dolci che salate.

Ecco una ricetta facile e veloce per uno snack sano e nutriente!

BARRETTE ENERGETICHE INTEGRALI

Ingredienti:

  • 3 banane schiacciate
  •  250 gr fiocchi di avena piccoli
  • 100 gr uvetta
  • 100 gr noci tritate
  • 50 gr cioccolato fondente minimo 50% tritato
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 pizzico di sale

 

Preparazione:

Schiacciare le banane fino a ridurle ad una purea ed aggiungerci tutti gli altri ingredienti (al posto dell’uvetta potete utilizzare anche le bacche di goji).

Mescolare bene il composto, versare quindi il tutto in una teglia quadrata o rettangolare livellandolo bene. Far riposare almeno 15 minuti poi infornare a 180° per 25 minuti.

Sfornare, far raffreddare bene e poi tagliare a rettangoli o quadrati.

Le barrette si conservano in frigorifero per alcuni giorni, chiuse in un contenitore e avvolte da carta cucina o carta forno.

Sono davvero buonissime, provare per credere!

La Nutrizionista