Il valore aggiunto dell’High Pressure Processing (HPP)

Giu 15, 2016

BABASUCCO
I succhi pressati a freddo (cold pressed) da frutta e verdura fresche, sono prodotti estremamente sensibili alla luce, al calore, all’aria e in particolar modo all’ossigeno. Subito dopo la pressatura a freddo iniziano inevitabilmente a perdere nutrienti. La degenerazione enzimatica avviene e ciò è evidente, ad esempio, nella separazione cromatica visibile già dopo pochi giorni. Per questo motivo su molte etichette si trova scritto “agitare prima di bere”. Per far fronte a questo deperimento naturale ed inevitabile viene utilizzata la pascalizzazione, oggi detta High Pressure Processing (HPP), un’antica tecnica che grazie ad un’alta pressione garantisce innumerevoli vantaggi. Per i nostri clienti è fondamentale comprendere il valore aggiunto dato dall’HPP, un processo fondamentale per garantire la sicurezza del prodotto all’interno del quale potrebbero rimanere agenti patogeni, anche molto pericolosi come ad esempio Listeria, E. Coli, Salmonella. Distribuire i succhi appena spremuti senza alcun trattamento può essere rischioso. Non dimentichiamolo! L’HPP permette di ridurre il livello di patogeni residui nel succo appena estratto. La sicurezza alimentare è di primaria importanza. Il trattamento ad alta pressione avviene in ambiente a temperatura di 4°. Questo è fondamentale per mantenere e preservare le qualità nutritive del prodotto, cosa che non si può dire con assoluta certezza dei succhi non trattati. Dopo la pressatura il succo viene imbottigliato e alle bottiglie ermeticamente chiuse viene applicata una alta pressione attraverso l’acqua (da 4.000 a 6.000 bar) che uccide i patogeni e mantiene tutte le preziose sostanze nutritive. Studi scientifici evidenziano in particolar modo che i livelli di alcune vitamine estremamente labili come vitamina C, ma anche acido Folico e Niacina, restano pressoché invariati. I nostri succhi, 100% naturali, sono realizzati con frutta e verdura pressati a freddo che rimangono “crude” anche dopo il trattamento ad alta pressione con HPP. Non viene utilizzato alcun calore durante il trattamento. Le sostanze nutritive vengono preservate dal momento che l’HPP non sterilizza i succhi. Molti studi confermano che il processo di HPP non ha ripercussioni sul valore nutritivo del succo e che il 99% degli utenti non trova differenza di sapore tra succo trattato con HPP e non. Per tutte queste ragioni riteniamo che l’uso dell’ HPP sia un grande valore aggiunto per il prodotto sia in termini di sicurezza che di mantenimento e conservazione.