Le proprietà curative e benefiche del mirtillo non sono assolutamente da sottovalutare, questo frutto è un vero e proprio toccasana per la circolazione e per l’apparato circolatorio in generale. Non solo, è in grado di proteggere la vista ed è d’aiuto per quel che riguarda la regolarità intestinale e svolge un azione di prevenzione contro l’insorgenza dei tumori.

Ma vediamo nello specifico tutte le sue proprietà:

Proprietà curative e benefiche

I benefici che forniscono all’apparato circolatorio sono possibili grazie ali antociani contenuti in essi che agiscono contro la vasodilatazione e sfavoriscono il conglomerarsi delle piastrine, queste sostanze aiutano a tenere sotto controllo la pressione e a proteggere per intero l’apparato cardiovascolare.

In particolare i mirtilli grazie alla presenza di pterostilbene (un antiossidante) riescono anche ad abbassare i trigliceridi. Sia quelli neri che quelli rossi hanno delle proprietà antinfiammatorie che aiutano in caso di dissenteria o di stitichezza, in quanto il prodotto fresco risulta essere anche un lassativo.

Il ferro di cui sono ricchi invece aiuta a proteggere la vista e svolge un’azione di contrasto contro l’anemia. Abbassano la glicemia e possono essere utilizzati per il trattamento delle allergie, in quanto hanno un’azione molto simile a quella svolta dai cortisonici.

I mirtilli sono inoltre un validissimo aiuto per la memoria e per combattere gli stati influenzali, sono inoltre perfetti per combattere l’invecchiamento migliorando il tessuto dell’epidermide nello specifico sono consigliati a chi ha problemi di acne. La vitamina A, infatti, rinforza i tessuti e regolarizza la produzione di sebo; la vitamina E favorisce la rigenerazione della cute.

Proprietà nutrizionali

Ricchi di vitamine, di sali minerali e di sostanze benefiche, come, per esempio, i polifenoli e gli acidi organici. La grande quantità di vitamina C e di antiossidanti fanno di questo frutto un importante alleato per la nostra salute, senza sottovalutare il grande contenuto di fibre.

Controindicazioni

Soprattutto a seguito di un eccessivo consumo si possono riscontrare alcuni disturbi, come il mal di testa, la nausea e il mal di stomaco. Per evitare questi rischi, bisogna mangiarli gradualmente o tendere ad eliminarne il consumo, se si dovessero presentare questi effetti collaterali.

L’estratto secco di mirtillo nero proprio grazie alla sua azione diuretica e può favorire la formazione di calcoli renali. In ogni caso questo prodotto non dovrebbe essere consumato da chi segue una terapia per tenere sotto controllo il diabete, perché ha un’azione ipoglicemizzante.

Vediamo ora qualche ricetta a base di questo frutto:

Pancakes light di banane con muesli e mirtilli.

Gelato al mirtillo con mirtilli freschi: una ricetta sana e leggera!

Ghiacciolo al mirtilli freschi, uno spezza digiuno per l’estate.

Crostata con crema e farcitura di mirtilli