Il sale rosa dell’Himalaya non è un comune sale marino bensì una formazione cristallina che risale a circa 250 milioni di anni fa e che ha una struttura particolare dovuta alle elevate pressioni a cui è stato sottoposto nel corso del tempo.

In Oriente, il sale rosa viene usato dalla medicina ayurvedica ormai da secoli ed il suo effetto terapeutico è riconosciuto dalla medicina ufficiale locale.

Questo salgemma o sale di roccia viene ottenuto per estrazione nelle miniere di Khewra, la seconda più grande miniera di sale del mondo, situata nella regione del Punjab, in Pakistan.

Proprio per la sua particolare origine, il sale rosa non contiene sostanze spesso presenti negli altri sali. Il comune sale marino anzitutto risente dell’inquinamento attuale dei mari, inoltre viene trattato con gli antiagglomeranti chimici per evitare che, assorbendo umidità, indurisca.

Il sale dell’Himalaya, invece, è il più puro dei sali perché viene semplicemente estratto e lavato, senza essere sottoposto ad alcun trattamento di raffinazione.

E’ venduto come prodotto naturale e con una elevata valenza salutistica ed è considerato uno dei sali più completi al mondo, perché oltre al cloruro di sodio (NaCl) conterrebbe ben 84 oligoelementi e sali minerali.

Proprio grazie a queste sue caratteristiche è il più puro e completo sale della Terra, particolarmente adatto all’uso alimentare: ha infatti un sapore più rotondo, meno aggressivo rispetto dal sale da cucina e proprio per questo non copre i sapori degli altri cibi, ma li sottolinea e li esalta. E’ inoltre velocemente assimilabile dall’intestino e non è puro cloruro di sodio, ciò significa che grazie ai sali minerali che contiene non crea troppa ritenzione di acqua.

Aggiungerlo a fine cottura nelle zuppe, dosarlo sulle insalate verdi o miste e sulle verdure lesse o saltate in padella è un toccasana per la nostra salute!

Quali sono esattamente i benefici che possono derivare dall’uso costante del sale rosa dell’Himalaya?

  • Controllo dei livelli di acqua presenti nell’organismo e loro regolazione in modo da garantirne il corretto funzionamento.
  • Promuove un equilibrio stabile del pH a livello delle cellule.
  • Aiuta a ridurre i segni dell’invecchiamento.
  • Promuove un miglioramento della capacità di assorbimento degli elementi nutritivi presenti nel cibo lungo l’intestino.
  • Supporta la respirazione e la circolazione.
  • Riduce i crampi.
  • Accresce la forza delle ossa.
  • Promuove la salute dei reni rispetto all’uso del comune sale da cucina.
  • Favorisce un sonno migliore e regolare.

Il sale dell’Himalaya sciolto in acqua se ben usato è inoltre un potente e naturale alleato per la prevenzione delle più comuni malattie e un ottimo aiuto nella loro cura. L’acqua infatti ha la capacità di arrivare anche nei punti più difficili e il sale è disinfettante e cicatrizzante. Per questo è molto importante avere sempre a disposizione un vaso, possibilmente di vetro, con del sale dentro e dell’acqua di buona qualità. Basta inserire nel vaso del sale rosa a pezzettoni riempirlo fino all’orlo con acqua di buona qualità lasciare riposare almeno per un’ora.

Per seguire un trattamento completo c’è chi suggerisce di berne ogni mattina a stomaco vuoto metà bicchiere.